ActivAge Project Logo

ActivAge

Obiettivi e attività

IO1 - buone pratiche per un invecchiamento attivo
100%

L’Università Cattolica di Lille coordina il partenariato nello sviluppo delle Buone pratiche per un invecchiamento attivo; si tratterà di una sezione consultabile online di questo sito web, all’interno della quale sarà possibile effettuare delle ricerche in base a parole chiave, e che presenterà le buone pratiche nel campo dello sport, degli stili di vita, dell’alimentazione, della salute, dell’inclusione sociale, e dell’apprendimento permanente. Oltre ad essere un’applicazione web interattiva, il rapporto della ricerca fungerà da fondamento per lo sviluppo degli strumenti di orientamento e raccomandazione che saranno sviluppati in IO2-Strumento di autovalutazione e raccomandazione ActivAge .

Risultati: i rapporti con le analisi dei dati verranno resi disponibili con licenza aperta nella sezione Risultati di progetto.

IO2 – Strumento di autovalutazione e raccomandazione ActivAge
60%

Il Centro di ricerche scientifiche di Capodistria (ZRS Koper) è leader di questo output, a cui partecipano tutti i partner. Un’interfaccia utente accessibile e di facile comprensione disponibile sul sito web di progetto proporrà agli utenti finali la compilazione di un questionario. Sulla base dell’analisi di dati demografici di base, comportamenti, stili di vita, fattori di rischio, attitudine sportiva, il sistema effettuerà una profilazione degli utenti, identificherà comportamenti virtuosi e a rischio, suggerirà possibili interventi correttivi, e fornirà linee guida che aiuteranno l’utente a superare il divario tra i comportamenti attuali e le buone pratiche da adottare.

Risultati: Lo Strumento di autovalutazione e raccomandazione sarà disponibile online.

IO3 - ActivAge Digital Knowledge Centre
(Centro Digitale ActivAge per la Terza Età)
70%

L’Università Telematica Internazionale UNINETTUNO coordinerà le attività dei partner nella progettazione, sviluppo e pilotaggio del Knowledge Center. Il Digital Knowledge Centre, accessibile tramite il sito web di progetto, conterrà:

  1. un centro di formazione: moduli e-learning gratuiti e accessibili a tutti, incluse videolezioni e materiali di approfondimento (schede attività, trascrizioni, presentazioni, ecc). Ogni modulo e ogni singolo contenuto (fino al massimo livello di granularità) potranno essere suggeriti dallo Strumento di raccomandazione;
  2. un centro di informazione e riferimento: l’utente interessato potrà localizzare centri specializzati, piscine, istituti, servizi disponibili nelle vicinanze, ai quali rivolgersi per ottenere il supporto e i servizi consigliati dallo Strumento di raccomandazione. I servizi classificati nella mappatura verranno identificati e suggeriti dallo Strumento di raccomandazione sviluppato in IO2.

Risultati: il Knowledge Center, principale output online del progetto, sarà disponibile come un’applicazione web. I contenuti formativi saranno erogati attraverso ambienti di apprendimento UNINETTUNO..